Real Votiva - Apertura della staffa
Lo stampo, nel processo di pressofusione è costituito da due semi-stampi generalmente di acciaio o ghisa, per cui i metalli utilizzati nel processo saranno tutti i materiali che fondono a temperature minori, come leghe di alluminio, zinco o magnesio.

La pressione di iniezione del metallo fuso può variare a seconda dei casi e viene mantenuta costante per tutta la durata del processo fino ad avvenuta solidificazione, mentre delle presse idrauliche garantiscono la chiusura dello stampo anche ad elevate pressioni di esercizio. A garantire il raffreddamento del pezzo, vi è un sistema di circolazione di liquido all'interno dello stampo.

Una volta solidificato e raffreddato il pezzo, le presse aprono i due stampi in modo che esso possa essere prelevato. Una volta solidificato e raffreddato, si estrae il getto dalla forma con l’operazione detta distaffatura.

Il processo è fortemente automatizzabile, e dunque ha un'elevata produttività. Inoltre per via della natura degli stampi, i pezzi prodotti con la pressofusione avranno tolleranze dimensionali e finitura superficiale mediamente migliori di altri processi di fonderia; tuttavia i costi di impianto iniziali sono decisamente alti e recuperabili solo per grandi produzioni.

Real Votiva s.r.l. - Fonderie d'arte. P.IVA 03190920755. 

Copyright © 2017  - Tutti i diritti riservati.